Sunday, 21 August 2016

Twilight misfit


Non sono una persona solare. Se avevo ancora qualche dubbio questo mio soggiorno ai Caraibi me li ha tolti. Le spiagge soleggiate non fanno per me, mi trovo piu' a mio agio nei boschi umidi e d'ombre fitte. Il gelo al mattino, la nebbia che perdura fino a sera, il vento tagliente di Grecale pacificano il mio spirito. Sono uno di quei disadattati nati nel crepuscolo, dove luce ed ombra si fondono e confondono, stabilendo il sentiero della vita per le loro creature. Mi piacciono le cose che sono morte o andate, perse nel buio della terra e dei tempi, vibro in sintonia con cio' che ancora non e' nato e attende nel buio uterino che venga il suo momento. Mi attraggono quelle persone che non negano il buio che si cela e cresce nelle loro menti e viscere, quelle persone che lo hanno accettato, quelle che ci convivono e dialogano, quelle persone che ancora lottano con esso perche' non prevalga anche se sanno che mai potranno liberarsene. Perche' nel buio tutto diventa vero, anche le paure, anche le bugie. E serve un grande coraggio per sedere soli nel buio che ci riempie e non mentire a noi stessi.

I don't have a sunny character. If I had some doubts about that, this my stay in the Caribbean has removed all of them. Sunny beaches are not for me. I'm more comfortable in the damp woods thick of shadows. Frost in the morning, fog lingering until night, and freezing wind give peace to my spirit. I'm one of those twilight misfits born were light and shadow mix and blend setting up the path of life for their creatures. I love the dead things and those which are gone, lost in the dark of earth and ages. I feel the vibes of what is not born yet and waits into the uterine murk for its time to come. I'm fascinated by those people who don't deny the gloom hiding and growing into their mind and bowels, those people who have accepted it, who live and talk with it, those people who are still fighting with it to prevent it to take over their life even if they know that will never get rid of it. Because in the darkness, everything comes true, even your fears, even your lies. And a great bravery is needed to sit in the dark which fill all of us without lying to oneself.

Saturday, 20 August 2016

E-mail


Sai che conservo ancora tutte le email che mi hai scritto? Quelle e-mail che mi scrivevi a notte fonda perche' non riuscivi a dormire, a volte un poco sconclusionate, altre volte precise e taglienti come i bisturi che ti piacevano tanto. Quelle e-mail in cui mi raccontavi i tuoi incubi e le tue paure, in cui mi confidavi i tuoi sogni e i tuoi desideri. Sono tantissime. Vanno indietro fino all'inizio del 2012. Gia' allora cercavi di andartene, di lasciarmi. Sentivi il bisogno di fuggire, ma per quanto ci provassi non ci riuscivi perche' io ti trattenevo. Non che facessi gran che: ti dicevo che ti amavo e che volevo vederti, e tu venivi da me e facevamo l'amore. E per un po' quel desiderio di fuggire lontano ti lasciava. Questa sera mi sono messo a leggerne qualcuna. In piu' d'una affermi, gridi che vuoi essere felice. Un particolare mi e' saltato all'occhio: non hai mai considerato la possibilita' di essere felice con me. La conferma di qualcosa che ho realizzato ultimamente: tu eri innamorata di me, ma non mi hai mai amato. Spero tu sia riuscita a fuggire da cio' che volevi evitare. Ti amo ancora, e purtroppo non finira'.

I still keep all the e-mails you wrote me, you know? Those e-mails you used to write in the deep of the night because you couldn't sleep, sometimes a little bit rambling, others having a clear-cut like those scalpels you loved so much. Those e-mails where you told me your nightmares and fears, where you confided to me your dreams and desires. They are so many. They go back to the beginning of 2012. You already were trying to leave me, to break up. You felt the need of running away. But for how bad you tried you were not able to succeed because I held a grip on you. Not that I had to do so much: I just used to tell you that I loved you and that I wanted to see you. And anytime you came to me, we made love and that desire to break free quit for a while. This evening I read some of those e-mails. In more than one you say, you yell that you wanted to be happy. And something caught my eye: you had never considered the possibility to be happy with me. The confirmation of something I was thinking of late: you had fallen in love with me, but you have never loved me. I hope you have been able to escape what you wanted to avoid. I still love you and I know it will never end.

Friday, 19 August 2016

Scared of love

The truth? The truth is that you all are scared of love and keep hiding behind ridiculous excuses. I have to focus on my career first. We can't be fixed; we should break up. I need freedom and space. 
But you know what? You are right. You are right to ask for wholehearted love while refusing to give all your heart. Because if you do it you will be shred in pieces, you will be destroyed. If you put another person before you that person will take everything away from you: you will be forced to give up all the things you like and your plans, you will have to forsake yourselves. And all in all, you are comfortable as you are. Free to go where you wish when you want, free from obligations to go back home by night because someone is waiting for you, free from any constraints. And you like that, isn't it?

Paura di amare

La verita'? La verita' e' che avete paura di amare e vi nascondete dietro le scuse piu' ridicole. Mi devo prima concentrare sulla mia carriera. Non possiamo rimettere le cose a posto, lasciarci e' la cosa piu' giusta da fare. Ho bisogno dei miei spazi e della mia liberta'.
Ma sapete cosa? Fate bene. Fate bene a chiedere amore incondizionato ma a rifiutarvi di concedere tutto il vostro cuore. Perche' se lo fate vi faranno a pezzi, vi distruggeranno. Se mettete un'altra persona prima di voi vi portera' via tutto: sarete costretti a rinunciare alle cose che vi piacciono e ai vostri progetti, dovrete rinunciare a voi stessi. E in fondo in fondo, voi state bene cosi' come siete. Liberi di andare dove volete quando volete, liberi dall'obbligo di tornare a casa la sera perche' qualcuno vi aspetta, liberi da ogni restrizione. A voi piace questo. Giusto?